All posts in recensioni e premi

Onirocep 2016 vince la Corona Vinibuoni d’Italia

In recensioni e premi by Staff / 4 agosto 2017 / 0 Comments

Il nostro vino Onirocep 2016 si è aggiudicato la prestigiosa Corona della guida Vinibuoni d’Italia – Touring Club Italiano ,partecipando alle finali della guida, che si sono svolte a Buttrio dal 27 al 29 Luglio 2017

 La Corona è il massimo riconoscimento che la guida assegna a quei vini che si sono distinti per piacevolezza di beva e per indiscussa emozionante qualità; il lavoro di selezione sugli oltre 26.000 mila vini degustati dalle commissioni regionali  ha portato a Buttrio 670 etichette, che rappresentano il meglio della produzione enoica per quanto riguarda i vini da vitigni autoctoni e gli spumanti metodo classico italiani. A votare i vini sono stati  21 coordinatori regionali della guida riuniti in tre commissioni: coordinatori che per la maggior parte sono giornalisti e sommelier che dedicano alla promozione del vino e del territorio di provenienza il loro impegno professionale e la loro passione.

 

Il nostro vino Pecorino Onirocep : Doc Falerio Pecorino

uvaggio: Pecorino 100%

Onirocep è un vino dal  colore giallo paglierino dai riflessi verdolini, al naso è ampio e caratterizzato da spiccate note varietali, pesca nettarina matura, fiori di ginestra, erbe aromatiche di timo e rosmarino, agrume dolce di mandarino e note minerali. In bocca calore e morbidezza sono ben supportati da una solida spalla acida, i sentori già percepiti vengono tutti pienamente riconfermati, con un finale fruttato di cotogne e un lieve amaricante.Estremamente caratteristico ed espressione tipica del vitigno autoctono.

 

Ecofriendly 2017: premio alla nostra azienda per l’ecosostenibilità ambientale

In recensioni e premi by Staff / 14 marzo 2017 / 0 Comments

E’ con grandissimo piacere che vi comunichiamo di aver ricevuto da Verallia, in collaborazione con Vini Buoni d’Italia,
l’ assegnazione del Diploma ECOFRIENDLY 2017 per l’impegno dimostrato sui valori dell’ ecosostenibilità ambientale.

Questo ci gratifica molto perchè “Equilibrio, Ambiente e Territorio” sono da sempre le parole chiave attorno alle quali ruota la nostra azienda.

“(…) l’attestato per ‘l’impegno della sua azienda nella realizzazione di progetti finalizzati alla tutela del territorio e del vigneto, nonché nell’attuazione di piani volti al risparmio energetico e, non ultimo, alla produzione di vini rispettosi della salute e del benessere dei consumatori. “

Il nostro Onirocep 2015 è VINO SLOW

In recensioni e premi by Staff / 10 settembre 2016 / 0 Comments

Cari amici, abbiamo da poco ricevuto la seguente comunicazione :

“Gentile Pantaleone

Ci volevamo complimentare, perche’ Slow Wine 2017 ti ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

Vino Slow – Falerio Pecorino Onirocep 2015″

Siamo davvero felici di questo risultato: Vini Slow è il riconoscimento che va a quelle bottiglie che, oltre ad avere una qualità organolettica eccellente, riesce a condensare nel bicchiere caratteri legati a territorio, storia e ambiente. Il Vino Slow risponde anche al criterio del buon rapporto tra la qualità e il prezzo, tenuto conto di quando e dove è stato prodotto.

Slow Wine 2017 presenta le Marche come una una realtà produttiva dinamica e in salute, il cui tessuto vitivinicolo si è evoluto negli ultimi anni  in modo evidente. La qualità è diffusa ed è aumentata sensibilmente,  come dimostrano i tanti produttori che in questi anni hanno conseguito ottimi giudizi da parte della critica nazionale e internazionale. In questo contesto la nostra cantina, da sempre lavora, con attenzione alla qualità e al territorio.

Il riconoscimento conquistato dal nostro vino Falerio Pecorino Onirocep 2015 è il risultato della passione con cui da sempre la nostra azienda lavora, nel rispetto del territorio e dell’ambiente.

Leggi   l’articolo  su Slow Wine

Slowine parla di Chicca 2013

In recensioni e premi by Staff / 25 gennaio 2015 / 0 Comments

<<..questa invece è una Passerina, di quelle che non ti aspetti: all’inizio è un po’ reticente al naso, poi si apre con sentori di pesca bianca e melone bianco; in bocca è tesa, salata, con una vena acida un po’ tagliente, tipica di tutti i vini dell’azienda, ma ha carattere e struttura non comuni per il vitigno.>>

Leggi la recensione completa sul sito  Slow Food